sviluppo-web-qa.it

Quale intervallo di indirizzi MAC posso utilizzare in sicurezza per le mie macchine virtuali?

Voglio assegnare gli indirizzi MAC delle mie macchine virtuali in modo da poter configurare le prenotazioni DHCP per loro in modo che ottengano sempre lo stesso indirizzo IP indipendentemente dall'hypervisor dell'host su cui sono in esecuzione o dal sistema operativo in esecuzione.

Quello che devo sapere è quale intervallo di indirizzi MAC posso usare senza timore che un giorno un dispositivo possa essere collegato alla nostra rete con quel MAC?

Ho letto l'articolo di Wikipedia sugli indirizzi MAC e questa la sezione sembra indicare che se creo un indirizzo con il modulo 02-XX-XX-XX-XX-XX allora è considerato un indirizzo amministrato localmente .

Suppongo che ciò significhi che nessun produttore di hardware userebbe mai un indirizzo che inizia con 02, quindi dovrei essere sicuro di usare tutto ciò che inizia con 02 per le mie macchine virtuali?

Grazie per l'aiuto.

86
Chris Magnuson

Esistono in realtà 4 set di intervalli di indirizzi amministrati localmente che possono essere utilizzati sulla rete senza timore di conflitti, supponendo che nessun altro li abbia assegnati sulla rete:

x2-xx-xx-xx-xx-xx
x6-xx-xx-xx-xx-xx
xA-xx-xx-xx-xx-xx
xE-xx-xx-xx-xx-xx

Sostituzione di x con qualsiasi valore esadecimale.

120
Sam Cogan

L'elenco completo dei prefissi mac assegnati è disponibile qui: http://standards.ieee.org/regauth/oui/oui.txt

Esistono diversi prefissi contrassegnati come privati ​​in quell'elenco, 02 non è uno di questi. Se usi uno di questi, dovresti essere relativamente sicuro. Tieni presente che anche altri dispositivi, software, ecc. Possono utilizzare quel prefisso, nel qual caso la tua possibilità di un conflitto aumenta leggermente.

Se si utilizzano suffissi generati casualmente, le probabilità di collisione sono piuttosto astronomiche.

10
Paul McMillan

Nel caso in cui si stia utilizzando prodotti VMware (ESXi/Workstation/vCenter/...), l'intervallo valido di indirizzi MAC assegnati manualmente è:

00:50:56:00:00:00 - 00:50:56:3F:FF:FF
10
geeklin

Per le macchine virtuali Xen puoi usare qualsiasi cosa che inizi con 00: 16: 3E, e questo è il valore predefinito che genereranno molti strumenti di gestione.

5
Kamil Kisiel

So che questo è vecchio, ma il modo in cui lo leggo è così (come sto facendo ora per Hyper-V 2012 e in un ambiente MSP ....)

L'ordine delle cifre esadecimali viene trasmesso in coppie in ordine inverso sul filo Ethernet. Pertanto, A3: xx: xx: xx: xx: xx viene trasmesso come 1100 0101: xx: xx: xx: xx: xx Il 3 viene trasmesso prima di A, rendendo i due bit meno significativi trasmessi prima entrambi 1. Questo è secondo http://standards.ieee.org/develop/regauth/tut/macgrp.pdf

Pertanto, sembra che quanto sopra sia corretto. Capisco anche l'articolo wiki sopra citato, ma credo che 06 sia un cattivo esempio e non il modo in cui i bit vengono trasmessi sul filo.
Ecco una schermata del pezzo rilevante del PDF collegato sopra: enter image description here

Ciò farebbe iniziare gli intervalli come segue per Unicast: x2 :, x6 :, xA :, xE: E come segue per Multicast: x3, x7, xF.

4
Thomas Mekeel

Sembra che Virtualbox versione 5 usi indirizzi amministrati localmente che iniziano con 0A-00-27 (mentre nelle versioni precedenti utilizzava 08-00-27).

A proposito, quando si assegnano manualmente gli indirizzi MAC, tenere presente che 00-03-FF viene utilizzato dalle VM Virtual-PC come menzionato qui: http://blogs.technet.com/b/medv/archive/2011 /01/24/how-to-manage-vm-mac-addresses-with-the-globalimagedata-xml-file-in-med-v-v1.aspx e 00-15-5D è utilizzato da Hyper- V VM come menzionate qui: http://technet.Microsoft.com/en-us/library/jj590655.aspx

4
zdzich