sviluppo-web-qa.it

Utilizzo di CNAME per puntare a un altro dominio per salvare gli indirizzi IP

Ho un server sul quale sto ospitando una manciata di siti.

Attualmente, ogni sito ha il suo dominio ospitato da un provider indipendente e ognuno ha un record A che punta all'indirizzo IP del server.

Ma se voglio cambiare il server in futuro, dovrò tornare indietro di un aggiornamento per ciascun indirizzo IP in ogni record DNS.

È possibile utilizzare un record CNAME su ciascun dominio per puntare a un altro dominio che controllo direttamente?

Questo è così posso aggiornare l'indirizzo IP in 1 posto me stesso e non dover ottenere tutti questi altri provider DNS per aggiornare i loro record separatamente?

39
wows

Questo è esattamente il punto di un CNAME. Un CNAME non deve puntare a un DNS nella stessa zona, può puntare a qualsiasi nome DNS registrato con qualsiasi nameserver.

Ciò che significa per i tuoi clienti è una ricerca DNS aggiuntiva su NS per l'altro host, ma è un prezzo minimo da pagare per la maggior parte dei siti Web su Internet.

25
Mark Henderson

Per la risposta di Farseeker, sì, questo è (in un certo senso) ciò per cui CNAME record sono.

Tuttavia mentre puoi usarlo per indicare www.example.net per www.example.com, tu non puoi usarlo per indicare example.net da solo (ovvero senza il prefisso www) a qualcos'altro.

Questo è perché example.net deve anche avere un record SOA e NS e non è legale in DNS avere un CNAME presente nella stessa parte dell'albero di qualsiasi altro record ( Chiavi DNSSEC escluse).

Il qualificatore "sorta di" sopra, è perché in senso stretto il record CNAME introduce il "lato sinistro" come un alias per il target del record CNAME, dove tale target è in realtà il "nome canonico".

Quindi se vedi ad es .:

www.example.net IN CNAME www.example.com.

non dice che www.example.net dovrebbe essere "reindirizzato" su www.example.com, sta dicendo che il www.example.net è un altro nome per www.example.com.

27
Alnitak

Sì, è possibile.

È così che faccio i miei server web sperimentali che hanno anche IP dinamici (anche se raramente modificati).

3
Oskar Duveborn

Dovrò tornare indietro di un aggiornamento ogni indirizzo IP in ogni record DNS.

Bene, i CNAME sono davvero una possibile soluzione (vedi la risposta di Alnitak per un limite dei CNAME) ma ce n'è un altro: invece di gestire manualmente i file della tua zona, crea un programma a dieci righe (Perl/Python/Ruby/cpp/m4/qualunque) che genererà i file di zona da un master (un file di testo, un file XML, un DBMS, qualunque cosa)

In questo modo, il tuo indirizzo IP può trovarsi in un solo posto. Quando cambia, esegui nuovamente il programma.

0
bortzmeyer